News

La Giuria Internazionale BIOL 2017 – 27 giurati provenienti da tutto il mondo per premiare il miglior olio biologico

Written marzo 16th, 2017
La Giuria Internazionale BIOL 2017 – 27 giurati provenienti da tutto il mondo per premiare il miglior olio biologico

17240675_10210016285376160_3883368875148235589_o

elenco giuria_2017

BIOL 2017: le dichiarazioni degli enti promotori Leonardo Di Gioia e Alessandro Ambrosi

Written marzo 14th, 2017
BIOL 2017: le dichiarazioni degli enti promotori Leonardo Di Gioia e Alessandro Ambrosi

 

BIOL 2017 – DICHIARAZIONI ENTI PROMOTORI

 

 Leonardo Di Gioia web

Leonardo Di Gioia, assessore all’Agricoltura Regione Puglia

“Una kermesse per valorizzare, tutelare, promuovere un prodotto d’eccellenza della tradizione agroalimentare regionale. La Puglia, prima produttrice di olio in Italia, vanta una qualità e una varietà di olii extravergine d’oliva biologici, certificati e sintesi perfetta tra qualità dell’alimento, sicurezza alimentare e salvaguardia dell’ambiente. L’olio bio è un prodotto dalle qualità straordinarie per sapore e per i benefici che apporta ad una dieta sana ed equilibrata, garanzia di lunga vita. Le politiche di sviluppo rurale regionale, di qui al 2020, assegnano risorse importanti al settore olivicolo, ritenuto strategico per la crescita e lo sviluppo della nostra Regione. Come anche per il ripristino del potenziale produttivo in quelle aree colpite, in particolar modo, dalla Xylella fastidiosa, specie nel territorio salentino. Senza dimenticare gli investimenti nel biologico, per aumentare superfici coltivate senza pesticidi chimici, a vantaggio dei antiparassitari naturali. Eventi fieristici come il Premio Biol rafforzano di sicuro la consapevolezza e la conoscenza delle bontà di un prodotto, creano attrattiva turistica e sono forme promozionali interessanti per i nostri produttori e le nostre aziende, sulle piazze nazionale ed estere”.

Alessandro Ambrosi web

Alessandro Ambrosi, presidente Camera di Commercio di Bari

“Il ricco calendario di eventi del premio Biol sta a testimoniare che l’olio extravergine di oliva biologico non è più solo un prodotto alimentare. E’ un sistema di valori che veicolano un approccio esistenziale all’economia, in cui natura e innovazione si declinano all’unisono con due unici obiettivi: il benessere e la qualità. Siamo orgogliosi di aver contribuito, sin dall’inizio, a questa iniziativa che ci regala, di anno in anno, primati importanti in una finestra sempre più internazionale”.

 

La Difesa dell’Olivo Biologico e La Xylella – 18 marzo a Ostuni

Written marzo 10th, 2017
La Difesa dell’Olivo Biologico e La Xylella – 18 marzo a Ostuni

BIOL CONVEGNO

Dal 18 al 20 marzo a Ostuni la Cittadella dell’olio bio

Written marzo 7th, 2017
Dal 18 al 20 marzo a Ostuni la Cittadella dell’olio bio

 

Premio Biol, il focus è sull’innovazione

Dal 18 al 20 marzo a Ostuni la Cittadella dell’olio bio

Nell’ex macello della Città bianca la XXII edizione del concorso tra i migliori extravergini ecocompatibili al mondo. Pronto il programma con mostre, incontri e laboratori


OSTUNI (Br) – Tre giorni sull’olio biologico, con le sue eccellenze da tutto il mondo, in una cornice ricca di eventi collaterali, fra incontri, laboratori, mostre, gastronomia, itinerari: è pronto il programma del XXII Premio Biol, il concorso internazionale per i migliori extravergini ecocompatibili in calendario quest’anno a Ostuni, nel brindisino, dal 18 al 20 marzo. Epicentro dell’evento – organizzato dal CiBi, e promosso dall’assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia e dalla Camera di Commercio di Bari – sarà l’ex macello comunale – Centro Polifunzionale Gal Alto Salento (Strada Statale 16, km 876, C.da Li Cuti, 4) dove sorgerà la Cittadella del Biol.

Qui, partendo dalla sezione concorsuale, la giuria internazionale formata da 30 esperti di tutto il mondo – ma in molti casi anche operatori e stakeholder – valuteranno gli oltre 350 oli in concorso da 15 Paesi: Albania, Arabia, Argentina, Cile, Croazia, Egitto, Grecia, Israele, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia, Usa, oltre naturalmente all’Italia (una sessantina i pugliesi in gara).

“Grandi numeri – commenta il coordinatore del Biol, Nino Paparella – vista la pessima annata olivicola, e un numero cospicuo di new entry, sintomo di una sempre crescente riconoscibilità del premio a livello internazionale. Quest’anno il taglio della kermesse, sintetizzato nel payoff Make the difference, oltre che aggiornare sul tema Xylella, vuol porre l’accento in particolare sulle innovazioni in olivicoltura bio: best practices, in collaborazione con Università ed enti di ricerca, che guidano la crescita delle tecniche produttive di prodotto e di filiera, abbinate alla salvaguardia ambientale. Per un futuro sempre più differenziato tra convenzionale e biologico”.

Oltre dunque alla mostra Biolinnova e alla tavola rotonda “La difesa dell’olivo biologico e la Xylella”, il programma dell’evento – www.premiobiol.it; fb: 22° premio biol – è vario: prevede la mostra degli oli in concorso; corsi gratuiti di analisi sensoriale di miele, pane e olio bio; open bar con assaggi guidati di olio e miele; bistrot con ristorazione bio; laboratori di produzione di sapone ed estratti naturali, e di stampe naturali su carta e stoffa con i colori delle piante del Parco delle Dune Costiere; analisi gratuita degli extravergini portati da casa; corner espositivi tematici; itinerari a piedi per la Città Bianca o in bici attraverso le bellezze del Parco. Con un prologo, il 17 marzo: una conversazione in inglese in cui l’esperto Graham Rooney parlerà ai produttori e agli inglesi residenti in Puglia (ma l’incontro è aperto a tutti), della percezione degli oli bio – anche attraverso assaggi – e delle problematiche del settore.

In chiusura i riconoscimenti, tra cui: il Premio Biol al miglior olio dell’annata; il BiolPack, assegnato da una specifica giuria al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara, più vari riconoscimenti territoriali e tematici, come il BiolKids, riservato ai giovani palati delle scuole elementari.

Il Premio Biol è patrocinato da Ministero delle Politiche agricole, Ifoam e AgribioMediterraneo. Partner: Comune di Ostuni, Ente Parco delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Università di Bari e di Foggia, Associazione Dialoghi Fluidi, Fondazione Dieta Mediterranea, Itas Pantanelli di Ostuni, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Agap, Rete Utile Buono e Bio.

 

 

Ufficio Stampa: Fabio Nardulli – 339 1307311 – stampa@premiobiol.it

Graham Rooney il 17 marzo parla di olio di oliva agli inglesi della nostra terra

Written marzo 7th, 2017
Graham Rooney il 17 marzo parla di olio di oliva agli inglesi della nostra terra

Il Giurato internazionale Graham Rooney condurrà una conversazione in lingua inglese sul tema dell’olio di oliva e delle tecniche di assaggio. L’evento gratuito è rivolto in particolar modo agli inglesi che vivono nella nostra terra.

INVITO GRAHAM.

Partecipa il 18, 19 e 20 marzo a Biol Innova, Ostuni

Written marzo 3rd, 2017
Partecipa il 18, 19 e 20 marzo a Biol Innova, Ostuni

0001 (36)

Il BIOL sbarca a Ostuni dal 18 al 20 marzo

Written febbraio 14th, 2017
Il BIOL sbarca a Ostuni dal 18 al 20 marzo

   

Il Premio Biol per la prima volta a Ostuni
Iscrizioni degli oli biologici fino al 28 febbraio

                               

Dal 18 al 20 marzo l’ex macello della Città bianca ospiterà la XXII edizione del concorso tra i migliori oli extravergini biologici al mondo

OSTUNI (Br) – Torna il Premio Biol, l’evento che pone a confronto in Puglia i migliori oli biologici dei vari continenti. E torna con la sua vocazione itinerante, ma radicata al territorio, organizzando la sua XXII edizione – dopo le precedenti a Bari, Andria e l’ultima a Lecce – per la prima volta nel brindisino, nella scenografica Ostuni.

Organizzato dal CiBi, ente promotore con l’assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia e la Camera di Commercio di Bari, l’evento internazionale vedrà l’ex macello della Città bianca trasformarsi, dal 18 al 20 marzo, nella Cittadella del Biol, con appuntamenti culturali, gastronomici e tecnici ad affiancare il concorso, ormai punto di riferimento per le eccellenze dell’olivicoltura bio internazionale. Il tema di questa edizione è racchiuso nel payoff Make the difference, titolo anche del convegno internazionale che marcherà le sostanziali diversità – di gusto, salutistiche, ambientali – tra l’Evo convenzionale e quello biologico, all’insegna di un futuro sempre più differenziato.

Le iscrizioni sono in corso: le aziende che producono, imbottigliano o commercializzano olio extravergine biologico possono continuare a iscriversi – e, cosa importante, far giungere i campioni – entro il 28 febbraio via web su www.premiobiol.it, o contattando il CiBi-Consorzio Italiano per il Biologico: info@premiobiol.it; tel. 080 5582512.

A fine kermesse la giuria – costituita da esperti provenienti dalle diverse regioni olivicole del mondo – assegnerà vari riconoscimenti, tra cui: il Premio Biol, rivolto al migliore olio extravergine biologico imbottigliato all’origine e pronto per la commercializzazione; il BiolPack al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara, più vari riconoscimenti territoriali e tematici, come il BiolKids, riservato ai giovani palati delle scuole elementari.

Il Premio Biol è patrocinato da Ministero delle Politiche agricole, Ifoam e AgribioMediterraneo. Partner: Comune di Ostuni, Ente Parco delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Università di Bari e di Foggia, Associazione Dialoghi Fluidi, Fondazione Dieta Mediterranea, Itas Pantanelli di Ostuni, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Rete Utile Buono e Bio.

 

 

Ufficio Stampa: Fabio Nardulli – 339 1307311 – stampa@premiobiol.it

Biolincontra tour dedicato ai produttori olivicoli pugliesi

Written gennaio 18th, 2017
Biolincontra tour dedicato ai produttori olivicoli pugliesi
Biolincontra

Biolincontra è il tour che lo staff di Premio Biol dedica ai produttori olivicoli pugliesi della propria rete. Dal 24 al 27 gennaio, dal Salento al foggiano per incontrare i produttori e insieme fare il punto sulla campagna olivicola appena conclusa. L’occasione sarà preziosa anche per illustrare le progettualità per l’ anno a venire e le nuove opportunità di promozione commerciale su scala locale e nazionale offerte dalla nostra rete. Agli incontri interverranno Nino Paparella – Presidente Premio Biol, Anna Neglia e Alfredo Marasciulo - referenti del Panel Premio Biol e Fabio Triggiani - responsabile area fiere ed eventi Biol Italia.

Scopri il calendario!

 biolincontra A4 (1)-page-001

I Vincitori del Biolnovello 2016

Written dicembre 7th, 2016
I Vincitori del Biolnovello 2016

 


Ragione Sociale Nome commerciale Medaglia
Az. Agr. Biologica Quattrociocchi Americo OLIVASTRO 1° Classificato
Agrestis Soc. Coop. Agricola BELL’OMIO 2° Classificato
Almazaras De La Subbetica S.L. RINCON DE LA SUBBETICA HOJIBLANCO 3° Classificato
Az. Agr. Uliveto Srl GRANDI Extragold
Frantoi Cutrera PRIMO Extragold
Olivar De Segura ORO DE GÉNAVE PREMIUM Extragold
Shkalla SHKALLA Extragold
Risca Grande L.D.A. OLIVAL DA RISCA RESERVA DA FAMILIA Extragold
Conserva Donato MIMI’ OGLIAROLA Extragold
Az. Agr. Fattoria Sant’ Anastasia TENUTE VASODONNA NOCELLARA ETNEA Extragold
Masoni Becciu di Deidda Valentina ISPIRITU SARDU Extragold
Terraliva TERRALIVA CHERUBINO Extragold
Az. Agr. La Ranocchiaia MORAIOLO Extragold
Az. Agr. Caputo Maria GRAN PREGIO Extragold
Tenute Librandi Pasquale LIBRANDI  MONOCULTIVAR NOCELLARA DEL BELICE Extragold
Centaurs Olive Groves CENTAURS di Angelos  Spyropoulos Extragold
Soc. Agr. Valcannetta S.S. TESORO D’OLIVA Extragold
Az. Agr. De Palma Fabio OLIO DE PALMA CORATINA Extragold
Conserva Donato MIMI’ CORATINA Extragold
Accademia Olearia Srl BIODOP SARDEGNA FRUTTATO ACCADEMIA OLEARIA 75 CL Extragold
Agrestis Soc. Coop. Agricola NETTARIBLEO DOP/BIO Extragold
Az. Agr. Rosso Giuseppe VILLA ZOTTOPERA Extragold
Almazaras De La Subbetica S.L.

Castillo de Canena Olive Juice

RINCON DE LA SUBBETICA PICUDO

BYODINAMIC PICUAL

Extragold

Extragold

As Pontis Agropecuaria Carrasco S.L.

Tzortzis Michael

VIEIRU ORGANIC PDO GATA- HURDES

OLVIA GREEN

Extragold

Extragold

CON.OIL SAS di Converso Guglielmo  & C. RISERVA Gold
 Az. Agr. Michele Lobascio TERRADIVA ALLEGRO Gold
Terraliva TERRALIVA NOCELLARA ETNEA Gold
Az. Agr. Uliveto S.R.L. SCISCI Gold
 Masoni Becciu di Deidda Valentina MASONI BECCIU Gold
Domenico Manca Spa SAN GIULIANO Gold
Indivegil S.L. Almazara Quaryat Dillar QUARYAT ECOLOGICO Gold
Noan NOAN CLASSIC Gold
Az. Agr. Monterisi Nicola MONTERISI Gold
Tenuta Piantatella di Galiulo Domenico RAMOSCELLO Gold
Az. Agr. Serrilli Pia Gloria SERRILLI 1885 Gold
Terraliva TERALIVA NOCELLARA DEL BELICE Gold
Sas Agricola Virzi di Giuseppe e Mariaconcetta L’OLIO DI CASA VIRZI’ Gold
Frantoio Gatto di Gatto Biagio FIL D’ORO Gold
Aceite Artajo ARTAJO KORONEKI Gold
Raffaele Piano PIANO PERANZANA Silver
Az. Agr. Fattoria Sant’ Anastasia TENUTA VASADONNA Silver
Spagna Ecolibor ECOLIBOR COUPAGE Silver
Tenute Pojana ARMONIA Silver
Francesco Tricarico COLTIVARTI Silver
Az. Agr. Luigi Guadalupi SANTA SUSANNA Silver
Enzo Olive Oil Company ENZO DELICATE Silver
Masik Magal MASIK MAGAL PICUAL Silver
Az. Agr. La RiservaBio di De Rossi Anna Maria RIVELLINO Silver
La Casa del Vento di Pasquale Di Lena L’OLIO DI FLORA Silver
Forte valente F’OLIO PERANZANA Silver
Az. Agr. Monterisi Nicola RICERCA Silver
Az. Ag. De Palma Fabio DE PALMA SILLETTA Silver
Az. Agr. Fattoria Sant’ Anastasia TENUTA VASADONNA CUSTERA Silver
Aceite Artajo ARTAJO MANZANILLA CACERENA Silver
Sakellaropoulos Organic Farming FYLLIKON Silver
The National Agricultural Devleopment Co. NADEC Silver

BiolItalia conferma il suo impegno per il Biofach 2017

Written dicembre 6th, 2016
BiolItalia conferma il suo impegno per il Biofach 2017

BiolItalia conferma anche quest’anno il suo impegno per il Biofach con oltre 350 mq al servizio delle aziende socie. La fiera internazionale del biologico è in programma dal 15 al 18 febbraio prossimo a Norimberga. Giunta ormai alla 27^ edizione, con i suoi oltre 1200 espositori e più di 21.000 visitatori del settore, BIOFACH rappresenta la più importante fiera del biologico in Europa e nel mondo con grandi risultati:

  • il 93% degli espositori raggiunge i suoi clienti target;
  • il 92% stabilisce nuove relazioni commerciali;
  • l’85% ottiene ottimi risultati nel post-fiera;

Nel 2016 ben 48.533 visitatori provenienti da 130 paesi hanno affollato a Norimberga i padiglioni del BIOFACH, il Salone Leader Mondiale degli Alimenti Biologici, di VIVANESS (Salone Internazionale della Cosmesi Naturale), al suo 10° anniversario.

La superficie netta di circa 47.000 mq è stata occupata da 2.575 espositori, 250 dei quali al VIVANESS.

Una chiusura tutta in positivo, quindi, che ha confermato il bilancio in crescita di un settore che coinvolge sempre più acquirenti: nel 2015 la cifra spesa dai nuclei familiari tedeschi per gli alimenti biologici è salita all’incirca di un 11% rispetto all’anno precedente, per un fatturato che ha superato gli 8 mld di euro.

Bene anche il mercato della cosmesi naturale che, secondo un sondaggio svolto da naturkosmetik konzepte, GfK, IRI, IMS Health e BioVista, ha registrato un incremento del 10% e un fatturato pari a oltre 1 mld di euro.

Numeri che non stupiscono se si considera che il mercato globale dei prodotti bio nel 2014 è stato di 60 mld di euro.

Sono 25 le aziende associate a  BiolItalia che saranno presenti nel padiglione 4 blocchi 211,219, 225 dedicati al food e 6 le aziende BiolItalia presenti al Vivaness nel padiglione 7 A blocco 511.

Confermata la formula con spazio Cucina dedicato ai prodotti biologici pugliesi e l’evento Blue night .

Responsabile della fiera per Biolitalia: FABIO TRIGGIANI (tel. +39 3289794432)