Premio Biol, a Ostuni in tanti alla scoperta dell’olio biologico. Domani Biolkids e vincitori

Written marzo 19th, 2017

Prosegue la tre-giorni della Cittadella allestita nell’ex macello. Mentre la giuria valuta i 350 migliori oli bio da vari continenti, per operatori, consumatori e famiglie vari laboratori, corsi, mostre, degustazioni, itinerari

 WEB Il convegno su bio e Xylella

OSTUNI (Br) – Da un lato, i lavori della Giuria internazionale, che stanno selezionando i finalisti fra i 350 oli biologici in concorso da vari continenti. Dall’altro, una Cittadella in fermento, fra laboratori, corsi, mostre, degustazioni, itinerari per operatori, consumatori e famiglie. Questi i due binari su cui sta viaggiando a Ostuni il XXII Premio Biol, il concorso internazionale che pone a confronto le eccellenze olivicole mondiali. Epicentro la Cittadella dell’olio allestita nell’ex macello comunale (Centro Gal Alto Salento – SS 16, km 876, C.da Li Cuti, 4) e aperta dalle 10 alle 19, con ingresso gratuito.

Qui domani – lunedì 20 – l’evento organizzato dal CiBi e promosso dall’assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia, Camera di Commercio di Bari e Comune di Ostuni chiuderà i battenti con la proclamazione dei vincitori. Vari i riconoscimenti: il Premio Biol al miglior olio dell’annata; il BiolPack – assegnato da una specifica giuria di comunicatori, consumatori ed esperti tra cui quest’anno anche Nick Difino, foodhacker e Global Ambassador Future Food Institute – al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara; più vari premi territoriali e tematici, come il BiolKids, riservato ai giovani palati delle scuole elementari. E proprio Il BiolKids prenderà il via alle 10, quando la Giuria dei bambini affiancherà i giurati senior per assegnare il premio omonimo all’olio più gradevole per i giovani palati; alle 12 la proclamazione di tutti i vincitori, a cui interverranno tra gli altri l’assessore regionale all’Agricoltura Leonardo Di Gioia, il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, il direttore del Parco Dune Costiere Gianfranco Ciola e il coordinatore del Biol Nino Paparella.

Il BiolKids, in particolare, è un progetto avviato con successo negli ultimi anni che mira a educare le giovani generazioni a riconoscere l’olio di qualità, l’agricoltura bio e la corretta alimentazione. Quest’anno ha coinvolto, in sei regioni, oltre 1.800 ragazzi di quarte e quinte classi di 20 scuole primarie italiane: 10 in Puglia (4 a Bari, 3 a Brindisi, una ad Andria, Lecce e Foggia), il resto dislocate in Emilia Romagna, Basilicata, Calabria, Sardegna e Liguria. Dopo un percorso formativo sull’assaggio rivolto a tutti gli alunni, e seminari per genitori e insegnanti, una selezione di una sessantina di ragazzi domani formerà, appunto, il minipanel.

A far da cornice le tante attività della Cittadella. Qui grande interesse per la nuova sezione Biolinnova sulle innovazioni in olivicoltura bio, in collaborazione con Università ed enti di ricerca: 5 best practices presentano i loro progetti all’avanguardia per tecniche produttive, di prodotto e di filiera, e salvaguardia ambientale.

Infine le tante attività: la tradizionale mostra degli oli in concorso; corsi gratuiti di analisi sensoriale di miele (ore 10.30), pane (11.30, a cura di Inap) e olio bio (ore 16); open bar con assaggi guidati di olio e miele; bistrot con ristorazione bio; laboratori di produzione di sapone ed estratti naturali (10 e 15.30, a cura di Labo Naturae) e di stampe naturali su carta e stoffa con i colori delle piante del Parco delle Dune Costiere (11 e 16.30, a cura del Gran Teatro del Click); analisi gratuita degli extravergini portati da casa, in collaborazione con Itas Pantanelli; corner espositivi tematici; itinerari guidati, oggi gli ultimi: a piedi per il centro storico ostunese (a cura di Ats Bi-Hortus e Gaia E. Tours) o in bici attraverso le bellezze del Parco delle Dune Costiere (a cura di Madera Bike).

Il Premio Biol – premiobiol.it; fb: 22° Premio Biol – è patrocinato da Ministero delle Politiche agricole, Ifoam e AgribioMediterraneo. Partner: Ente Parco delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Università di Bari e di Foggia, Associazione Dialoghi Fluidi, Fondazione Dieta Mediterranea, Itas Pantanelli di Ostuni, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Agap, Rete Utile Buono e Bio.

Cittadella Biol-Ex macello: adiacente staz. Eni ingr. Ostuni C.so Mazzini. Coord: 40.733685, 17.567246

Tags: