BIOL 2017: le dichiarazioni degli enti promotori Leonardo Di Gioia e Alessandro Ambrosi

Written marzo 14th, 2017

 

BIOL 2017 – DICHIARAZIONI ENTI PROMOTORI

 

 Leonardo Di Gioia web

Leonardo Di Gioia, assessore all’Agricoltura Regione Puglia

“Una kermesse per valorizzare, tutelare, promuovere un prodotto d’eccellenza della tradizione agroalimentare regionale. La Puglia, prima produttrice di olio in Italia, vanta una qualità e una varietà di olii extravergine d’oliva biologici, certificati e sintesi perfetta tra qualità dell’alimento, sicurezza alimentare e salvaguardia dell’ambiente. L’olio bio è un prodotto dalle qualità straordinarie per sapore e per i benefici che apporta ad una dieta sana ed equilibrata, garanzia di lunga vita. Le politiche di sviluppo rurale regionale, di qui al 2020, assegnano risorse importanti al settore olivicolo, ritenuto strategico per la crescita e lo sviluppo della nostra Regione. Come anche per il ripristino del potenziale produttivo in quelle aree colpite, in particolar modo, dalla Xylella fastidiosa, specie nel territorio salentino. Senza dimenticare gli investimenti nel biologico, per aumentare superfici coltivate senza pesticidi chimici, a vantaggio dei antiparassitari naturali. Eventi fieristici come il Premio Biol rafforzano di sicuro la consapevolezza e la conoscenza delle bontà di un prodotto, creano attrattiva turistica e sono forme promozionali interessanti per i nostri produttori e le nostre aziende, sulle piazze nazionale ed estere”.

Alessandro Ambrosi web

Alessandro Ambrosi, presidente Camera di Commercio di Bari

“Il ricco calendario di eventi del premio Biol sta a testimoniare che l’olio extravergine di oliva biologico non è più solo un prodotto alimentare. E’ un sistema di valori che veicolano un approccio esistenziale all’economia, in cui natura e innovazione si declinano all’unisono con due unici obiettivi: il benessere e la qualità. Siamo orgogliosi di aver contribuito, sin dall’inizio, a questa iniziativa che ci regala, di anno in anno, primati importanti in una finestra sempre più internazionale”.