Premio Biol, domani il prologo con l’Extraverginity Happy Hour

Written marzo 16th, 2015

Alle 19 nella sede di Convochiamoci per Bari si  parlerà di biologico in città,

ma anche di coratina e di cooperazione tra olio bio pugliese e tunisino.

In attesa dell’apertura ufficiale di mercoledì mattina al Palace

olio versatoPochi lo sanno, ma a Bari città ci sono la bellezza di 322 ettari olivicoli biologici. Lo dice l’Ufficio Statistico della Regione Puglia. E prenderà le mosse da questo dato il prologo del ventesimo Premio Biol, il concorso internazionale tra i migliori extravergini biologici al mondo, in programma a Bari dal 18 al 20 marzo. Prologo che, sotto il nome Extraverginity Happy Hour, si terrà domani, martedì 17 marzo, alle 19 nella sede di Convochiamoci per Bari (Via De Rossi 9). Organizzato in collaborazione con il Gas Eco Bio Equo, prevede gli interventi tematici di Nino Paparella (Il Biologico nella Città di Bari), della food blogger Orietta Giangjorio (Coratina mon amour) e poi dei giurati Kamel Ben Ammar e Alfredo Marasciulo (Oli Biologici dalla Puglia e dalla Tunisia: competizione o cooperazione). Il tutto arricchito da un beffet rigorosamente bio.

All’incontro, organizzato con il gruppo Gas Eco Bio Equo, saranno presenti di fatto i 24 esperti assaggiatori d’olio – tecnicamenteche elaiogheusti, molti dei quali anche operatori del settore e stakeholders – giunti in città da varie regioni italiane e dall’estero per comporre la Giuria internazionale del concorso, ormai punto di riferimento per il settore, come dimostrano i circa 300 oli in gara giunti da 14 Paesi.

Lo stesso panel sarà presentato poi ufficialmente, insieme alla scenografica mostra degli oli in concorso, nella cerimonia d’apertura del Biol in programma mercoledì 18, alle 10 al Palace Hotel. I lavori di assaggio dureranno due giorni; giovedì pomeriggio si terranno anche incontri su temi caldi per il settore, svariando dal flagello Xylella al ruolo del bio nella Politica agricola comunitaria, fino agli aspetti salutistici dell’olio.

Venerdì mattina al Fortino S. Antonio chiusura con la proclamazione dei vincitori, preceduta dal colorato momento della tradizionale giuria BiolKids, il minipanel dei bambini – rappresentativo di un progetto formativo svolto con 900 bambini delle elementari di Puglia, Calabria, Campania, Liguria, Sardegna e Lazio – che affiancherà i giurati senior per assegnare il premio all’olio preferito dai ragazzi.

Il Premio Biol è organizzato dal CiBi e promosso da Regione Puglia (Area Politiche per lo sviluppo rurale), Camera di Commercio di Bari e Città di Andria; patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Comune di Bari, Ifoam e AgroBioMediterraneo, si svolge in collaborazione con Associazione BiolItalia, Gal – Le Città di Castel del Monte, Consorzio Puglia Natura, Axiom Group.