Premio Biol, domani gran finale con 600 bambini a Castel del Monte per BiolKids e vincitori

Written marzo 20th, 2014

Spettacolare scenografia degli scolari di 26 classi pugliesi coinvolte nel progetto, assieme a coetanei liguri, sardi e calabresi. Animeranno sia “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” sia – alle 11.30 – la proclamazione dei vincitori del concorso, con l’assessore regionale Nardoni e il presidente della Camera di Commercio barese Ambrosi

Tutto pronto per il gran finale del XIX Premio Biol, domani, con Castel del Monte invaso da 600 bambini all’insegna dell’olio biologico e del consumo sostenibile. Anche quest’anno è dunque dedicata alle generazioni future del BiolKids la chiusura della kermesse concorsuale organizzata dal CiBi e  promossa da Regione Puglia – Area Politiche per lo sviluppo rurale, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria, che da mercoledì vede Andria capitale mondiale dell’olivicoltura biologica.
Conclusi oggi i lavori della Giuria internazionale: i 27 esperti (provenienti anche da Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Germania, Tunisia, Usa, Giappone, India e Cina) hanno valutato i finalisti tra gli oltre 425 oli provenienti da 17 Paesi, sullo sfondo della tradizionale mostra degli oli all’Oratorio Salesiani.
Archiviato anche il convegno internazionale sull’olio d’oliva biologico tra produzione e mercato, col suo focus su Cina, Giappone e Usa, ci si concentra ora sulla spettacolare giornata conclusiva di domani, venerdì 21, incentrata appunto sul BiolKids. Quest’ultimo è promosso con l’assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, col prezioso supporto del Gal Le Città di Castel del Monte – che, dice il suo direttore Paolo De Leonardis, “ha sposato il progetto con entusiasmo per essere al  passo con un futuro che parla di rispetto, valori tradizionali e sostenibilità” – e in collaborazione con l’Acu. Da febbraio il progetto ha visto percorsi formativi e laboratori di assaggio degli oli bio per gli alunni (e seminari per docenti e insegnanti) di 26 quarte e quinte classi di scuole primarie delle sei province pugliesi e – novità di quest’anno – anche sette classi calabresi, sarde e liguri, coinvolgendo in tutto 800 ragazzi.
Dunque, la giornata BiolKids partirà alle 9 all’Oratorio, dove 30 minigiurati affiancheranno gli esperti del panel senior per individuare l’olio in gara più affine ai giovani palati. Poi raggiungeranno alle 11 Castel del Monte, dove dalle 9 ben 600 scolari animeranno “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” allestiti all’Altro Villaggio dei Padri Trinitari, alle pendici del Castello: fino alle 15, si alterneranno le attività – a cura di Masseria dei Monelli, Sibilla Potenza e IISS “E. Di Savoia” di Bari – che accoglieranno i ragazzi pugliesi e i rappresentanti di quelle calabresi, sarde e liguri, all’insegna dei laboratori Le EcoBombe, Mi porto l’orto, Facciamo le Intorchiàte, Le foglie d’olivo, Lo spaventapasserino, Il telaio umano, I portapensieri BiolKids, Incorniciamo la natura e le analisi sensoriali dei Gustodesk.
Le attività saranno poi sospese per il grande corteo, con animazioni del Trio di Biolmusici, che alle 11.30 porterà bambini e docenti al piazzale del Castello, per la proclamazione degli oli vincitori del Premio Biol, a cui interverranno anche l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Fabrizio Nardoni, il presidente della Camera di commercio di Bari Alessandro Ambrosi, il sindaco di Andria Nicola Giorgino con l’assessore comunale allo Sviluppo economico Benedetto Miscioscia, il direttore del Gal Paolo De Leonardis e il coordinatore del Biol Nino Paparella. Per i bambini la giornata proseguirà con il bio pranzo BiolKids e la ripresa dei laboratori.
Alle 18.30 epilogo ad Andria, alle Officine San Domenico, per l’ultima “Biol Officina”, con un incontro pubblico sul miele bio, tenuto da Daniela Caretto (Premio BiolMiel), Vincenzo Panarelli (cenni su norme ed etichette) e l’esperto Giuseppe Rosini (ApiPuglia); in parallelo il laboratorio di videoarte “Organico; dalle 21 BiolBar in collaborazione con la LILT, con vendita di cibi bio per beneficenza, e nutrizionisti ad illustrare i vantaggi salutistici del biologico; a seguire, concerto gratuito dei Saluti da Saturno.
Il Premio Biol è patrocinato da Provincia Bat, Ifoam, AgroBioMediterraneo, e si svolge in collaborazione con Associazione BiolItalia, Gal – Le Città di Castel del Monte, Consorzio Puglia Natura, Lilt e Axiom Group.