Proclamati a Bologna i Vincitori del Premio BIOLMIEL 2016

IMG_8632

Con la proclamazione del miele e dell’olio vincitori sono terminati il 27 novembre lavori dei Premi Internazionali BIOLMIEL e BIOLNOVELLO 2016, dopo tre giorni ricchi di eventi.

La giuria degli assaggiatori del BIOLNOVELLO non ha avuto dubbi nel definire tutti i finalisti in lizza quest’anno degni di vincere il premio: alla fine lo scarto di punteggio è stato davvero minimo. Ecco i vincitori:

Primo posto all’Azienda laziale Quattrociocchi con il suo Olivastro, monocultivar Itrana.

Secondo posto del podio all’azienda siciliana Agrestis con il suo Bell’Omio con varietà prevalente della cultivar Tonda Iblea.

Terzo classificato lo spagnolo Rincon de la Subbetica – DOP “Priego de Cordóba”, monovarietale Hojiblanca.

Per il concorso BIOLMIEL, per i mieli uniflorali e primo classificato in assoluto, il miele di melata di Metcalfa dell’ Az. Alberto Pesavento di Pordenone con un punteggio d’eccezione: 100/100 punti. Per gli stranieri, primo posto al miele di melata di quercia prodotto dall’azienda greca Melisses oi Magisses.

Per la categoria millefiori, primo posto italiano all’Az. Agricola Ventimiglia; primo tra gli stranieri, e secondo per punteggio per questa categoria, lo spagnolo dell’azienda La Abeja del Guanche.

L’esercizio sensoriale non ha rappresentato nell’edizione bolognese una pratica esclusiva per i giurati, ma anche per studenti, bambini e pubblico in generale. Sono stati infatti predisposti un Bar dell’olio e uno del miele presso la Manifattura delle Arti permettendo così ai cittadini di Bologna di poter scoprire questi due prodotti, anche durante il Mercato della Terra che si è tenuto sabato 26 presso questa sede. Durante gli eventi si sono susseguiti anche mini-corsi gratuiti di avvicinamento all’analisi sensoriale di olio e miele biologico.