News

30 aziende hanno già confermato la presenza al Sana 2017 nella collettiva Biol Italia

30 aziende hanno già confermato la presenza al  Sana 2017  nella collettiva Biol Italia

A 5 mesi dal SANA sono quasi esauriti gli spazi disponibili nella collettiva Biol Italia, hanno già confermato lo stand AGE srls, Agrolio srl, Arcobio, Az Agr. Apulia Verde, Az Agr. San Matteo, Az. Agr. Adriatica Vivai, Az. Agr. Punto verde, BON, Biellebi srl, Caffè Cavaliere srl, Covan, Dalla Costa Alimentare, Flli Perta G e V snc, Frantoio Scisci – Grandi Olii, Gusti Italia sas, La Vecchia dispensa, Le Deliziose sas, LogicoBio srl, Massserie Amiche srl -Az agr. Querceta, Molino Andriani Spa, Olivicola Casolana, Pasta Fresca Rossi, Pasta Lori, Prima Bio soc coop, Rocche della sala, Soc. Agricola l’Olpe di Marco, Tenuta Piantatella, Zetaciesse srl.

Chiama il 328 9794432 e blocca il tuo stand nella collettiva dei produttori biologici italiani.

Partecipa al Sana 2017 in programma a Bologna dall’8 all’11 settembre

PARTECIPA AL SANA 2017 in programma a Bologna dall’8 all’11 settembre

L’edizione 2016  ha confermato il SANA come la più importante vetrina internazionale del biologico italiano - oltre 700 espositori (+ 25% di espositori rispetto al 2014) e più di 45.000 visitatori, +40% di buyer stranieri provenienti da 21 Paesi. Agli appuntamenti tra professionisti si sono aggiunti i workshop e i convegni tematici, rispettivamente 4.000 incontri b2b e 65 tra seminari e meeting.

Al SANA 2017 in programma dall’8 all’11 settembre, Biol Italia rinnova il suo impegno di affiancamento alle eccellenze biologiche italiane.

Prenota il tuo spazio nella collettiva Biol Italia nel padiglione 25, scopri tutti i vantaggi:

- grande visibilità in uno spazio espositivo di quasi 400 mq

- allestimento di pregio con pedana lucida, ripostiglio, vetrina,

- cucina Biol Italia al tuo servizio (pasto gratuito, show coking)

- assistenza in fiera con nostro personale dedicato

- assistenza alla personalizzazione dello stand.

Ecco la nostra offerta 2017:

- stand in linea da         9  mq.(un lato aperto, 3 x 3 metri) al costo di euro          2.200,00 + iva

- stand ad angolo da     9  mq.(due lati aperti, 3 x 3 metri) al costo di euro          2.500,00 + iva

- stand ad angolo da   13,5 mq.(due lati aperti, 3 x 4,5 metri) al costo di euro     3.400,00 + iva

- stand ad angolo da   18  mq. (due lati aperti, 3 x 6 metri) al costo di euro        4.350,00 + iva

- stand penisola da      18  mq.(tre lati aperti, 3 x  6) al costo di euro                   4.900,00 + iva

Chiamaci subito o rispondi alla mail, ti invieremo immagini delle passate edizioni del SANA e tutte le info utili a valutare al meglio la nostra proposta.  Affrettati, l’offerta è valida fino al 30 marzo. 

A presto

Fabio Triggiani

ph + 39 080 5582512

mob + 39 3289794432

Marketing & Events

BIOL ITALIA

via Ottavio Serena 37

Bari- Italia

Biofach 2017, il successo della rete Biol Italia

Biofach 2017 il successo della rete Biol Italia

Buona affluenza e ottima qualità dei contatti, questo il giudizio di sintesi delle aziende della rete Biol Italia presenti al Biofach2017. La fiera di Norimberga, conclusa lo scorso18 febbraio si conferma per i soci Biol Italia l’evento fieristico più importante dell’anno, con risultati molto positivi sia in termini di presenze di buyers sia in termini di aziende espositrici: 2.520 espositori, con un incremento di 200 rispetto all’edizione 2016.

I numeri non stupiscono se si considera che il mercato globale dei prodotti biologici nel 2014 ha toccato quota 60 mld di euro. Ricca di novità e molto frequentata nell’edizione 2017 del Biofach la vasta area collettiva Biol Italia, 270 mq nel food e ben 83 mq all’interno del Vivaness spazio dedicato alla bio-cosmesi.

Confermato il successo dell’area food dedicata ai prodotti biologici pugliesi e grandissima affluenza registrata il 16 febbraio in occasione della Blue Night: il bio-party riservato agli operatori, tutto dedicato alla cultura italiana dalla musica alle eccellenze del food.

Un ringraziamento particolare dallo staff Biol Italia al dott Gianluca Nardone direttore del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale della Regione Puglia, che ha condiviso l’esperienza fiera distinguendosi per passione e professionalità, qualità notate e  apprezzate dalle tante aziende pugliesi presenti.

Il BIOL 2017 sbarca ad Ostuni

Il Premio Biol per la prima volta a Ostuni
Iscrizioni degli oli biologici fino al 28 febbraio

Dal 18 al 20 marzo l’ex macello della Città bianca ospiterà la XXII edizione del concorso tra i migliori oli extravergini biologici al mondo

OSTUNI (Br) – Torna il Premio Biol, l’evento che pone a confronto in Puglia i migliori oli biologici dei vari continenti. E torna con la sua vocazione itinerante, ma radicata al territorio, organizzando la sua XXII edizione – dopo le precedenti a Bari, Andria e l’ultima a Lecce – per la prima volta nel brindisino, nella scenografica Ostuni.

Organizzato dal CiBi, ente promotore con l’assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia e la Camera di Commercio di Bari, l’evento internazionale vedrà l’ex macello della Città bianca trasformarsi, dal 18 al 20 marzo, nella Cittadella del Biol, con appuntamenti culturali, gastronomici e tecnici ad affiancare il concorso, ormai punto di riferimento per le eccellenze dell’olivicoltura bio internazionale. Il tema di questa edizione è racchiuso nel payoff Make the difference, titolo anche del convegno internazionale che marcherà le sostanziali diversità – di gusto, salutistiche, ambientali – tra l’Evo convenzionale e quello biologico, all’insegna di un futuro sempre più differenziato.

Le iscrizioni sono in corso: le aziende che producono, imbottigliano o commercializzano olio extravergine biologico possono continuare a iscriversi – e, cosa importante, far giungere i campioni – entro il 28 febbraio via web su www.premiobiol.it, o contattando il CiBi-Consorzio Italiano per il Biologico: info@premiobiol.it; tel. 080 5582512.

A fine kermesse la giuria – costituita da esperti provenienti dalle diverse regioni olivicole del mondo – assegnerà vari riconoscimenti, tra cui: il Premio Biol, rivolto al migliore olio extravergine biologico imbottigliato all’origine e pronto per la commercializzazione; il BiolPack al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara, più vari riconoscimenti territoriali e tematici, come il BiolKids, riservato ai giovani palati delle scuole elementari.

Il Premio Biol è patrocinato da Ministero delle Politiche agricole, Ifoam e AgribioMediterraneo. Partner: Comune di Ostuni, Ente Parco delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Università di Bari e di Foggia, Associazione Dialoghi Fluidi, Fondazione Dieta Mediterranea, Itas Pantanelli di Ostuni, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Rete Utile Buono e Bio.

 

 

Ufficio Stampa: Fabio Nardulli – 339 1307311 – stampa@premiobiol.it

Proclamati a Bologna i vincitori del Premio Biol Novello 2016 : Olio e Miele

podio

Con la proclamazione del miele e dell’olio si è concluso domenica l’evento Bionovello 2016 che ha celebrato a Bologna la sua terza edizione a cui hanno partecipato, in qualità di finalisti, un centinaio di produttori di tutto il mondo. Molta strada è stata percorsa da questa manifestazione da quando nel 1996 furono sedici i primi produttori di olio extravergine d’oliva biologico a presentarsi alla prima edizione del premio BIOL e il successo andò a un olio argentino, prodotto da Fernando Neves, un giovane produttore di Cordoba, che si era formato studiando proprio all’Ateneo di Bologna.

La giuria degli assaggiatori non ha avuto dubbi nel definire tutti i finalisti in lizza quest’anno degni di vincere il premio: alla fine lo scarto di punteggio è stato davvero minimo. Ecco allora i vincitori:

  1. Primo posto all’Azienda laziale Quattrociocchi con il suo Olivastro, monocultivar Itrana.
  2. Secondo posto del podio all’azienda siciliana Agrestis con il suo Bell’Omio con varietà prevalente della cultivar  tonda iblea.
  3. Terzo classificato lo spagnolo Rincon de la Subbetica – dop “Priego de Cordóba” monovarietale hojiblanca.

In dettaglio le attività più salienti della manifestazione:

Educare al biologico. L’impegno di BIOL Italia è volto a formare una classe di consumatori che sappia riconoscere l’olio di qualità. Per colore, per sapore e per caratteristiche di acidità. Con questo obiettivo ad aprire i lavori della terza edizione sono stati i laboratori sensoriali  rivolti agli studenti del terzo e quarto anno dell’istituto tecnico agrario Serpieri e alla scuola primaria , presso la scuola Viscardi. Bambini di quinta elementare che hanno seguito con molta attenzione le spiegazioni degli esperti nell’analisi sensoriale dei prodotti e sono stati diretti protagonisti degli assaggi. Individuando aromi e sapori che possono variare, ognuno di questi preziosi e limpidi prodotti presenta  fruttati differenti.

Comitato BIOLMEDIA. Presso una saletta del ristorante La Torinese, sotto il voltone di Palazzo Re Enzo, si è insediata la giuria speciale dei giornalisti. Con la partecipazione di Daniela Utili, Luisa Colombo, Matteo Alvisi, Mauro Bassini, Duccio Caccioni, Antonio Farnè, Lorenzo Frassoldati, Alessandro Goldoni, Giancarlo Roversi e Lorenzo Tosi. Il presidente di BIOL  Paparella ha introdotto i lavori della commissione coadiuvato da Alfredo Marasciulo, Capo Panel del Comitato di assaggio. Sono stati dunque assaggiati alcuni degli olii finalisti del premio, in modo da spiegarne le caratteristiche sensoriali. Biolmedia ha premiato non solo l’olio con il packaging più invitante e l’etichetta più leggibile ma anche quello che hanno ritenuto migliore per le caratteristiche gustative. Il premio speciale biolmedia è andato quindi all’olio greco Centauron presentato da Konstantina Spiropoulou dal villaggio di Lalas – Peloponneso.

Non solo olio. Si sono anche conclusi i lavori della giuria di BIOLMIEL, analogo concorso rivolto ai produttori di miele in rappresentanza di sette Paesi.

Due le categorie previste dal regolamento del concorso: mieli uniflorali e mieli millefiori.

Per la prima categoria, vincitore italiano il miele di melata di Metcalfa dell’Az. Pesavento Alberto di Pordenone con un punteggio d’eccezione di 100/100 punti. Per gli stranieri, primo posto al miele di melata di quercia prodotto dall’ azienda greca Melisses Magisses.

Per la categoria millefiori, primo posto italiano all’Az. Agricola Ventimiglia e primo tra gli stranieri lo spagnolo dell’azienda La Abeja del Guanche.

“Il nostro intento – ha detto Paparella – è stato chiaramente quello di dimostrare che con il nome di “biologico” si possono realizzare prodotti non solo sani ma anche di gradevolissimo gusto. La qualità italiana è indiscussa ma, seguendo le regole, ovunque si possono produrre oli e mieli di grande qualità”.

Fare l’olio. E’ stato pure installato il frantoio, in piazzetta Pasolini, in modo da invitare i bolognesi a provare la tecnica per fare l’olio. E sono scattati i corsi per avvicinare all’analisi sensoriale di olio e miele biologico, attraverso il profumo prima di tutto, e poi mediante lo “strippaggio”, che consiste nell’inspirare aria con una suzione prima lenta e delicata, e poi via via più vigorosa nel palato in modo da vaporizzare l’olio in tutto il cavo orale.

Open Bar di olio e miele.

L’esercizio sensoriale non ha rappresentato nell’edizione bolognese una pratica esclusiva per studenti, scolari e giurati. E’ stato infatti predisposto un Open bar presso la Manifattura delle Arti e in occasione del “Mercato della Terra”, con cui Biol novello 2016 ha interagito permettendo ai cittadini di Bologna di poter scoprire come si analizzano l’olio e il miele e come si possono classificare. Questo attraverso assaggi e percorsi sensoriali guidati dagli esperti del premio.

 

Le eccellenze internazionali targate BIOL a Bologna

Con le eccellenze internazionali targate BIOL, Bologna è capitale dei prodotti di qualità: olio d’oliva e miele biologico 

 

BOLOGNA – Dopo essere stata capitale del cioccolato, Bologna si appresta a vivere un altro intenso week end all’insegna dei prodotti di qualità, del buon cibo e del benessere.

Sotto alle due torri, infatti, si dà appuntamento – per la terza edizione, dal 25 al 27 novembre – il premio internazionale Biolnovello, vetrina dell’eccellenza non solo italiana nella produzione dell’olio di oliva biologico novello. Al premio Biolnovello 2016 hanno partecipato 120 olii, provenienti da nove Paesi: Albania, Grecia, Arabia Saudita, Australia, Israele, Italia, Portogallo, Spagna e Stati Uniti.

A questo premio internazionale è abbinato BiolMiel 2016, omologa manifestazione rivolta ai produttori di miele biologico. 160 in questo caso i partecipanti in rappresentanza di produttori di sette bandiere: Croazia, Grecia, Regno Unito, Italia, Turchia, Slovenia e Spagna.

La storia. Il premio Biolnovello è l’ultimo nato nella famiglia del Premio Biol che mostra le eccellenze internazionali in materia di produzione di olio biologico d’oliva da oltre 20 anni ed è nato ad Andria, in Puglia. Presidente del Premio Biol è Gaetano Paparella che con l’ Associazione Biol Italia organizza la tre giorni bolognese.

La tre giorni di Bologna

Il programma prevede tre intense giornate, volte a far conoscere l’olio biologico d’oliva novello a un pubblico di tutte le età.

Sono infatti previsti laboratori, conferenze, degustazioni, corsi, e verrà installato un frantoio in centro perchè i bolognesi possano toccare con mano come si fa l’olio d’oliva. Accanto all’olio anche il miele biologico con cui si parte proprio venerdì 25 novembre, alle 9, quando nella sede del Crea Api, storico ente di riferimento dell’apicoltura italiana, si insedierà la giuria internazionale BioMiel.

Educare al gusto.  Alla stessa ora gli studenti della scuola primaria e delle scuole medie superiori di Bologna daranno vita a un incontro i primi e a un laboratorio i secondi per scoprire come si fa e quali sono le caratteristiche di sapore, di odore, di colore che riguardano l’olio d’oliva extravergine biologico. La tre giorni bolognese porta anche in Emilia il progetto internazionale BIOLKIDS, il format, tra i primi in Italia, offre percorsi di avvicinamento sensoriale all’ EVO per i giovanissimi formandoli anche sui temi della sana alimentazione e della sostenibilità ambientale attraverso un approccio esperienziale e di approfondimento.

Nel pomeriggio di venerdì 25 alle 17.00 presso La Torinese in P.zza Re Enzo, si insedierà la Giuria d’Onore del premio Biolnovello 2016. Essa sarà composta tra gli altri dai giornalisti e scrittori Daniela Utili, Matteo Alvisi, Mauro Bassini, Duccio Caccioni, Antonio Farnè, Helmut Failoni, Lorenzo Frassoldati e  Alessandro Goldoni.

Il frantoio in piazzetta Pasolini.

Eccoci alla giornata di sabato 26: Biolnovello 2016 e BioMiel entrano nel vivo alla Manifattura delle Arti in via Azzo Gardino 12/C. Si parte con la giuria internazionale del Premio Biolovello e con la conferenza internazionale dedicata all’ apicoltura biologica, per giungere alla procolamazione dei vincitori pevista per la h 12,30. Farà seguito una degustazione di prodotti biologici pugliesi. In piazzetta Pasolini sarà attivo per tutta la giornata un frantoio mobile che consentirà ai visitatori di conoscere dal vivo il processo di produzione dell’olio.

All’insegna dei bambini.

Infine nella mattinata di domenica 27 novembre - sempre alla Manifattura delle Arti – dalle 9.30 in poi è previsto un incontro per conoscere e promuovere l’olio extravergine d’oliva biologico e per saperlo imbottigliare ed etichettare.

Alle 11 e fino all’ora di pranzo, scatterà invece il laboratorio esperienziale per bambini dedicato al miele e all’olio. Sono invitati tutti i bambini tra i 9 e gli 11 anni.

Biolnovello a Bologna dal 25 al 27 novembre

 

programma biolnovello 1

 

Manifattura delle Arti

Sabato 26/11 h 10:00 – 20:30

Domenica 27/11 h 10:00 – 13:00

VIENI A FARE L’OLIO? Biolnovello porta le olive e il frantoio in piazza, per fare l’olio insieme ai bolognesi

OPEN BAR DELL’OLIO E DEL MIELE

Assaggi golosi e percorsi sensoriali guidati dagli esperti del  Premio Biol, nel pop up bar più buono e più bio della città. Vieni ad assaggiare e a visitare la mostra degli oli e dei mieli in gara …sarà un gustoso giro  intorno al mondo!

 

PROGRAMMA

VEN 25 NOVEMBRE

h 9:00 – 17:00 @ Crea API – Incontro Giuria Internazionale  BiolMiel

h 9:00 – 11:00 @ Ristorante La Torineseworkshop di sensoriale dell’ olio extravergine d’oliva bio con gli studenti degli Istituti Tecnici Superiori

h 9:00 – 11:00  @ Scuola primaria Viscardi  – BIOLKIDSlaboratorio di analisi sensoriale dell’ olio extravergine d’oliva bio con i bambini delle scuole primarie

h 16:30 – 18:30 @ Ristorante La TorineseBIOL MEDIA incontro per la valutazione sensoriale e delle etichette dei campioni in concorso riservata al mondo dell’informazione

SAB 26 NOVEMBRE

alla Manifattura delle Arti

h 9:00 – 11:00 @ Sala workshop – Incontro Giuria Internazionale Biolnovello

h 11:00 – 12:30 @Foyer – Conferenza su esperienze di apicoltura biologica in Italia e nel mondo

h 12:30 – 13:00 @Foyerincontro per la proclamazione dei vincitori Biolnovello e BiolMiel

h. 13:00 – 14:00 @Foyerdegustazione di prodotti biologici pugliesi

h 15:30 – 17:00

@sala workshop: Corso* di avvicinamento all’analisi sensoriale del miele bio

@foyer: Corso* di avvicinamento all’analisi sensoriale dell’olio extravergine d’oliva

h 17:30 – 19:00

@sala workshop: Corso* di avvicinamento all’analisi sensoriale del miele bio

@foyer: Corso* di avvicinamento all’analisi sensoriale dell’olio extravergine d’oliva

con apericena bio

DOMENICA 27 NOVEMBRE

alla manifattura delle Arti

h 9:30 – 11:00

@Foyer incontro di informazione e promozione dell’ olio extravergine d’oliva bio

@Sala workshop workshop sull’etichettatura dell’olio extravergine d’oliva bio

11:00 – 12:30

BIOLKIDS!

@sala workshop: corso di avvicinamento all’analisi sensoriale del miele bio per bambini dai 9 agli 11 anni

@foyer :  corso di avvicinamento all’analisi sensoriale dell’olio extravergine d’oliva bio per bambini dai 9 agli 11 anni

 

*Prenotazione dei corsi su www.eventbrite.com……..

 

 

 

 

Biolitalia al Sana di Bologna dal 9 al 12 settembre

PARTECIPA AL SANA 2016 NELLA COLLETTIVA BIOL ITALIA

SANA in programma a Bologna dal 9 al 12 settembre è la più importante fiera in Italia specializzata sul biologico, 28 aziende hanno già aderito alla collettiva Biol Italia in uno spazio espositivo di oltre 350 mq.

Contattaci e scopri tutti i vantaggi della collettiva:

- grande visibilità in uno spazio espositivo di oltre 350 mq

- allestimento di pregio (pedana lucida, vetrina….)

- cucina Biolitalia al tuo servizio (pasto gratuito, show cooking……)

- assistenza in fiera con nostro personale dedicato

- assistenza alla personalizzazione dello stand.

SEI UNA NEW ENTRY DEL BIO?  cresci con noi! partecipa alla collettiva BIOL ITALIA ricevi uno sconto* del 10%.

Chiamaci subito, ti invieremo costi e immagini delle passate edizioni del SANA e tutte le info utili a valutare al meglio la nostra proposta.

A presto

Fabio Triggiani

mob + 39 3289794432

Marketing & Events

BIOL ITALIA

via Ottavio Serena 37, Bari- Italia

CF     93389430724

PIVA  07212330729

ph + 39 080 5582512

fx  + 39 080 5582514

Aperte iscrizioni al corso per Tecnici ispettori (valutatori) di sistemi di gestione agricoli, agroalimentari e zootecnici, biologici e sostenibili

Aperte le iscrizioni al corso per Tecnici ispettori (valutatori) di sistemi di gestione agricoli, agroalimentari e zootecnici, biologici e sostenibili.
Il corso è rivolto a tecnici dei sistemi di produzione agricoli, zootecnici e agro-alimentari, per permettere lo svolgimento di verifiche sui sistemi di gestione (audit) delle produzioni biologiche e sostenibili in agricoltura, zootecnia e produzioni agro-alimentari, finalizzate alla verifica di conformità (certificazioni) ai sensi delle normative cogenti e volontarie in materia di produzioni biologiche, integrate e a denominazione d’origine.

Bologna – Il sapore buono dell’olio evo e del miele biologico della nuova stagione

Layout 1